Come scegliere l’albero di Natale

In ogni casa a Natale è presente un albero decorato, sia piccolo che grande, sotto il quale si vanno a posizionare tutti i pacchetti e i vari doni portati da Babbo Natale.

Ognuno di noi andrà a decorare questo albero come meglio crede, ma prima di parlare di decorazioni è necessario andare a pensare a come scegliere l’albero di Natale, infatti in commercio ce ne sono sia di artificiali che di veri.

Vediamo insieme come scegliere l’albero di Natale, quello che meglio si adatta a quelle che sono le nostre esigenze.

 

Meglio un albero naturale o uno artificiale?

come-scegliere-albero-di-natale-artificiale

Quando si avvicina il Natale e ci si trova ad acquistare un nuovo albero la prima domanda che ci si fa è: meglio uno artificiale o vivo?

Di certo i secondi avranno un costo minore, ma una volta passato il Natale finiranno in discarica, quindi, a mio parere è consigliabile acquistarne uno artificiale, che verrà utilizzato per parecchi anni, prima di essere buttato.

Pensate poi anche all’ambiente. Se scegliete un albero vero, questo morirà lentamente nella vostra casa, seccando piano piano, durante le feste e anche piantarlo in giardino dopo di questa difficilmente riuscirà a salvarlo.

 

Quale è la giusta altezza di un albero di Natale?

come scegliere albero di natale altezza

Le dimensioni dell’albero di Natale sono importanti, soprattutto in relazione a quella che sarà poi la loro collocazione all’interno della vostra casa.

Quelli più piccoli sono quelli che si riescono a posizionare in modo perfetto in praticamente tutti gli ambienti della casa, anche nelle camere, dove di solito non c’è molto spazio per posizionare un albero addobbato.

Gli alberi dalle dimensioni sui 7/8 piedi (intorno ai 2 metri) sono quelli più diffusi, che sono grandi, ma non grandissimi. Per i megalomani che hanno a loro disposizione case dai soffitti grandi ed alti ci sono gli alberi di Natale extralarge, quelli dai 2 metri in su.

Calcolate sempre che la cima dell’albero non deve mai toccare il soffitto per due motivi ben precisi: non dare un senso di soffocamento all’ambiente, ma soprattutto lasciare lo spazio a disposizione per il posizionamento del puntale.

 

Quale forma scegliere per l’albero di Natale?

Quando si pensa all’albero di Natale si pensa subito al classico abete, sia vero che sintetico, che si posiziona in casa e che si addobba con lucette e palline, ma le cose sono molto più complesse.

In commercio ci sono infatti alberi di Natale di varie forma, che si adattano a tutti gli ambienti della casa, siano essi stretti che spaziosi.

Andiamo a vedere insieme quelle che sono le principali forme degli alberi, per capire come scegliere l’albero di Natale che meglio si adatta agli spazi della nostra casa, ma che vada anche a rispettare i nostri gusti in fatto di estetica.

Forma regolare

Si tratta della versione di albero di Natale più apprezzata. I rami della sua struttura lo fanno infatti apparire come un abete vero, senza spazi vuoti, ma neppure troppo pieni, per quanto riguarda la presenza di rami.

Decidendo di scegliere un albero di questo tipo si avrà a disposizione un qualcosa di naturale e neppure di troppo ingombrante.

La sua forma sarà più larga alla base e andrà restringendosi man mano che si sale verso la sua sommità. Si tratta di un modello che una volta decorato sarà di sicuro un bell’effetto.

Forma extra completa

Questo è l’albero di Natale del quale sarà in cerca chi vuole decorare la propria casa con un modello naturale, ma allo stesso tempo piuttosto grande, in fatto di dimensioni.

La loro altezza infatti oscilla tra i 7-7 piedi e mezzo (all’incirca 2/2,50 metri), mentre la larghezza andrà dai 56 ai 64 pollici (circa 140/162 cm), quindi non proprio piccoli.

Se decidete di acquistare un albero di questo tipo calcolate che dovete avere a disposizione, oltre ad un po’ di spazio, anche un buon numero di decorazioni, che siano in grado di decorarlo in modo completo.

Forma sottile

L’aspetto di un albero di Natale di questo tipo è molto snella e si snoda per lo più in altezza, trascurando un po’ la circonferenza.

Si tratta del modello di albero più versatile, perché si adatta benissimo anche ad ambienti stretti, come anche gli angoli della vostra casa e proprio per questo è il modello più consigliato a chi ha poco spazio a disposizione dove posizionarlo.

Al contrario dei modelli classici ed extralarge, gli alberi dalla forma sottile non necessitano di un gran numero di addobbi per essere decorati. Utilizzarne un numero eccessivo andrebbe infatti a sovraccaricarli rovinandone la decorazione.

 

Alberi particolari e per tutti i gusti

come scegliere albero di natale tavolo

Di solito quando si va alla ricerca di un albero di Natale se ne cerca sempre uno classico, di quelli tradizionali da posizionare in casa, poggiandoli per terra e che verranno poi decorati, ma non sempre le cose stanno così.

Ci sono infatti in commercio degli alberi davvero particolari:

  • Quelli da tavolo. Sono adatti per essere posizionati su tavoli della cucina, nello studio o per decorare altri ambienti come la camera degli ospiti oppure l’ufficio.
  • Alberi pre-illuminati. Sono questi i modelli che verranno apprezzati di più da chi ha poco tempo da dedicare all’addobbo dell’albero. Sui suoi rami sono infatti incorporate delle lucine che possono essere sia bianche che colorate. Unico svantaggio è che queste non possono essere sostituite, quindi una volta scelte saranno sempre quelle fino a che utilizzerete quell’albero.
  • Per i tipi più alternativi ci sono gli alberi di Natale capovolti. Esteticamente si presentano più larghi alla sommità e stretti alla base. Hanno un origine est europea dove vengono utilizzati a causa delle dimensioni ridotte delle case. Il grande vantaggio è che, se posizionati su un albero di questo tipo, gli addobbi sono molto più visibili.

Altri tipi, tra i quali scegliere il vostro albero di Natale, sono gli alberi fioccati, che hanno un aspetto di un abete innevato, e quelli colorati. Specialmente questi ultimi sono diventati molto diffusi e si adattano bene a case dall’arredamento moderno.

 

Come scegliere il materiale

Dopo aver scelto la forma, le dimensioni ed eventualmente il colore c’è un altro importante aspetto da valutare che ci può aiutare su come scegliere l’albero di Natale migliore per la nostra casa, si tratta del materiale.

Nel caso in cui si sia optato per un albero finto, dovete sapere che questo modello può essere realizzato utilizzando due diversi tipi di materiali, il PVC ed il PE.

  • Il PVC (cloruro di polivinile) viene lavorato tagliandolo in pezzi sottili dalla forma rettangolare, che vengono poi attaccati ai rami a formare gli aghi. Data la semplicità di lavorazione, gli alberi realizzati in questo modo sono più economici, anche se forse hanno un aspetto più piatto.
  • Il PE (polietilene) dà invece all’albero un aspetto molto più naturale e tridimensionale, però i prodotti realizzati in questo modo sono più costosi.

Una soluzione di compromesso si ha negli abeti che combinano questi due materiali, dove il PVC si usa come riempitivo, per dare volume alla struttura, mentre sulle punte si utilizza il PE, più naturale e bello dal punto di vista dell’estetica.

La scelta di un modello di albero anziché di un’altra dipende però sempre dai gusti personali di chi andrà ad acquistarlo.

Condividi

Nessun Commento

Aggiungi il tuo