Luci per l’albero di Natale

Uno dei miei momenti preferiti, quando si avvicina il Natale, è quando si preparano gli addobbi, sia per la casa ma soprattutto per l’albero.

Per realizzarne uno che sia di effetto è importante partire da una bella illuminazione. Le luci per l’albero di Natale devono infatti essere luminose e brillanti, tutto però in conformità con le principali normative in fatto di sicurezza.

Negli ultimi anni si sono diffuse quella a LED, disponibili in versioni sia da interno che da esterno.

Vediamo come andare a scegliere le migliori luci per il nostro albero di Natale.

Luci di Natale da interno

Luci di Natale da interno

Quando le lucine per l’albero dono destinate a un uso all’interno della casa devono avere alcune caratteristiche particolari. Per questo utilizzo infatti non sono necessarie particolari accortezze, come un’impermeabilizzazione, cosa necessaria per le luci da esterno.

Le luci per addobbare l’albero di Natale da interno sono disponibili in un gran numero di varianti, dove quelle più classiche sono i fili e le ghirlande.

Possono essere utilizzate lucine dalle varie forme, anche se per l’albero non sono indicate luci con bulbi troppo grandi. Negli ultimi tempi sono tornate di moda le lampadine anni 70-80, quelle dalla forma allungata per capirsi meglio.

Nelle luci per interno possono essere utilizzate lampadine sia a LED, ma anche ad incandescenza, meno luminose, ma comunque di effetto.

Le luci di qualità faranno la differenza soltanto se chi le andrà a posizionare avrà gusto e fantasia e non sovraccaricherà certe zone dell’albero lasciandone vuote altre.

Luci di Natale da esterno

Luci di Natale da esterno

Le luci per l’albero di Natale, da utilizzare in ambienti esterni, sono quelle che vengono posizionate sugli alberi sempreverdi, magari degli abeti, per chi ha la fortuna di averne nel giardino di casa.

Questi alberi avranno delle dimensioni notevoli e per questo non è consigliabile utilizzare dei bulbi di piccole dimensioni, ma ne occorrono invece di molto grandi.

Se non c’è un albero da decorare, ma ci sono dei cespugli, si possono utilizzare delle reti, perfette anche per andare a decorare dei balconi.

Nel caso in cui l’albero sia invece presente, ma non si tratti di un sempreverde, ma di un albero spoglio, si possono usare dei fili di luci, per decorare il tronco ed il rami. Per posizionarli e mantenerli in posizione si possono utilizzare dei ganci, da arpionare sul tronco secco dell’albero.

Se posizionate con gusto saranno di grande effetto visivo.

Quante luci mi servono per l’albero di Natale?

Per non andare a sovraccaricare il nostro albero di Natale ci sono delle regole da rispettare.

Calcolando che circa 100 luci corrispondono a circa 10 metri di filo, per illuminare un albero deciduo del giardino una giusta proporzione è quella di 300 luci, quindi 30 metri di cavo.

Quando invece si deve andare a decorare l’albero di Natale presente in casa si devono valutare due aspetti fondamentali che sono, la grandezza del bulbo che andremo ad utilizzare e la grandezza dell’albero.

Il gusto personale sarà però quello che andrà a decidere quante luci posizionare.

Luci ad incandescenza oppure LED?

Luci ad incandescenza oppure LED

Questo è il più importante dilemma che attanaglia la mente di chi deve decidere quali luci acquistare per decorare il proprio albero di Natale.

Tutte e due queste tipologie di luci hanno infatti dei pro e dei contro, che potranno assumere un’importanza diversa in base ai soggetti, ma soprattutto in relazione all’uso che se ne andrà a fare.

Andiamo a conoscere insieme queste due tipologie di luci per l’albero di Natale, per capire quale sia la tipologia che meglio si presta a quelle che sono le nostre esigenze e non doversi poi pentire della scelta fatta.

Efficienza energetica

Il confronto tra luci ad incandescenza e quelle LED è davvero impietoso da questo punto di vista e va totalmente a favore delle seconde.

L’efficienza energetica di quelle LED è infatti eccellente. Pensate che utilizzano circa l 10% dell’energia che viene utilizzata dalle classiche lampadine a incandescenza.

Questo accade perché nel secondo caso l’energia deve andare a riscaldare il filamento, azione che occupa ben il 90% dell’energia totale consumata.

Un eccessivo riscaldamento può portare anche ad un rischio di incendio, condizione questa assente nelle lampade LED, che di contro vanno a produrre poco calore, pur facendo una luce brillante.

Longevità

Vi sarà capitato in passato che si sia bruciata una lampadina del filo delle vostre luci natalizie ad incandescenza ed avete visto quanto sia difficile, se non impossibile riuscire a recuperare la situazione.

Le lampade LED hanno una vita molto maggiore rispetto a quelle ad incandescenza, circa due/tre volte più lunga.

Questo è dovuto anche al fatto che i loro bulbi sono realizzati in materiale plastico, quindi meno soggetti a rotture, a seguito di traumi, come invece accade con le classiche ad incandescenza.

Anche se hanno un costo maggiore è quindi consigliato di scegliere le luci LED, perché il loro costo si andrà ad ammortizzare durante i lunghi anni in cui le utilizzerete.

Luminosità

Chiunque abbia visto con i propri occhi accese delle luci per albero di Natale al LED accanto ad altre ad incandescenza avrà già la risposta esatta circa quale delle due siano le più luminose.

Le luci per l’albero di Natale LED hanno una resa di 100 lumen ogni watt consumato, contro i 10 lumen di quelle ad incandescenza.

I colori del LED sono inoltre più brillanti e maggiormente di effetto, adatte sia ad un uso in interni che fuori casa, come ad esempio sul balcone.

Come si posizionano le luci di Natale sull’albero?

Come si posizionano le luci di Natale sull albero

Ecco qua una veloce guida, in 5 passi, che vi sarà utile per posizionare le luci per l’albero di Natale in modo corretto.

1. Per prima cosa occorre calcolare quello che è il numero giusto di luci per il nostro albero. Ogni 30 cm circa occorrono di media 100 lucine. Un albero di 1,80 m di altezza indicativamente avrà bisogno di circa 600 lucine.

2. Ancora prima di posizionarle sull’albero andate a controllare il loro funzionamento attaccandole ad una presa di corrente.

3. È arrivato adesso il momento di posizionarle. Si parte dal fondo e si procede poi verso l’alto, evitando di seguire un modello preciso, come la spirale, ma creando un effetto il più naturale possibile. Posizionatele sia sulla cima che in fondo ai rami, per dare un senso di profondità.

4. Se unite insieme più fili nascondete la parte vuota spingendola in fondo ai rami.

5. Per fissare le luci in posizione, arrotolate un po’ di filo intorno ad un ramo.

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Condividi

Nessun Commento

Aggiungi il tuo